);
Il contenuto di questo sito è protetto, non è permessa la copia.
Privacy Policy
Altri Articoli Spunti di riflessione

SUNDOWN SYNDROME

Prima di trovare le soluzioni a un comportamento delle persone con le demenze, sarebbe forse il caso di capire IL MESSAGGIO che quel comportamento che traspare sempre attraverso il corpo ci vuole trasmettere. Nella formazione Teci dico sempre agli operatori che devono riuscire a Decodificare anche l’incomprensibile. Perché solo questo allontana la sedazione farmacologica spesso non necessaria.
Molte persone mi dicono che non riescono a frenare i movimenti ripetitivi, il girovagare irrequieto o altre incomprensibili agitazioni dei loro familiari con demenze che spesso si riproducono nel pomeriggio.
La Sindrome del tramonto è metaforicamente significativa (e nella Teci ci si nutre di metafore), perché materializza nella persona con demenza l’incontro simbolico con il proprio vuoto, con la propria nullità, con il proprio buio. E come se la vita presente dei dementi non riuscisse più a sintonizzarsi con il caos che vive la mente. Discariche malsane della mente, spazzature disordinate della cognitività si mescolano con gli incubi e con i sogni che non trovano linguaggi comprensibili e contenitori per materializzarsi, se non un corpo che li materializza continuamente senza freni e senza limiti.
Ecco il ribaltamento del loro umore, il.prolungato disorientamento, le allucinazioni visive e forse uditive, il girovagare per molte ore con movimenti ripetitivi e per i familiari senza senso. Ma che hanno invece tanto, tantissimo senso.
Questi comportamemti ci parlano con un linguaggio che non trova compiutezza verbale ma che i dementi materializzano in un immaginario complesso e bizzarro che rende spesso critico e doloroso il viaggio tra la luce e il buio.
Non è il sogno un’allucinazione prolungata? Pensateci. E mi verrebbe da pensare: Come sognano le persone con Demenze?
E allora forse la sindrome del tramonto (Tramonto= altro mito da sfatare) non potrebbe essere considerata come un’immersione, un viaggio magari angosciante? Incompiuto? Rassicurante?Sconosciuto? Voluto? che la persona con demenza vuole compiere, sente la necessità di compiere perchè deve in qualche modo Esprimerlo?
E quindi perché non
permetterglielo?

About the author

Elena Sodano

Elena Sodano

Add Comment

Click here to post a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alla Newsletter


I nostri eventi

< 2019 >
Novembre
DLMMGVS
     12
34
  • 10:00 -12:00
    2019.11.04

    La Terapia del Treno è disponibile per famiglie e persone con demenze, in maniera gratuita e previo appuntamento in Via Acri 124, presso il Salone dell’Umberto I. Accesso da via Cardatori.

5
  • 10:00 -12:00
    2019.11.05

    La Terapia del Treno è disponibile per famiglie e persone con demenze, in maniera gratuita e previo appuntamento in Via Acri 124, presso il Salone dell’Umberto I. Accesso da via Cardatori.

67
  • Tutto il giorno
    2019.11.07

    Locandina spazio ascolto RaGi

    Incontro gratuito, salone Umberto I, per SOS-tenere le famiglie. A cura della Dott.ssa Amanda Gigliotti, Psicologa del centro Ra.Gi.

  • 10:00 -16:00
    2019.11.07

    La Terapia del Treno è disponibile per famiglie e persone con demenze, in maniera gratuita e previo appuntamento in Via Acri 124, presso il Salone dell’Umberto I. Accesso da via Cardatori.

8
  • 17:00 -19:00
    2019.11.08

    Un Caffè Letterario dedicato alle Demenze.

    Museo dei Marinai, delegazione di Cannitello, Via Vittorio Emanuele II, 33, 89018 Villa San Giovanni RC

9
1011
  • 10:00 -12:00
    2019.11.11

    La Terapia del Treno è disponibile per famiglie e persone con demenze, in maniera gratuita e previo appuntamento in Via Acri 124, presso il Salone dell’Umberto I. Accesso da via Cardatori.

12
  • 10:00 -12:00
    2019.11.12

    La Terapia del Treno è disponibile per famiglie e persone con demenze, in maniera gratuita e previo appuntamento in Via Acri 124, presso il Salone dell’Umberto I. Accesso da via Cardatori.

1314
  • Tutto il giorno
    2019.11.14

    Locandina spazio ascolto RaGi

    Incontro gratuito, salone Umberto I, per SOS-tenere le famiglie. A cura della Dott.ssa Amanda Gigliotti, Psicologa del centro Ra.Gi.

  • 10:00 -16:00
    2019.11.14

    La Terapia del Treno è disponibile per famiglie e persone con demenze, in maniera gratuita e previo appuntamento in Via Acri 124, presso il Salone dell’Umberto I. Accesso da via Cardatori.

1516
1718
  • 10:00 -12:00
    2019.11.18-2019.12.18

    La Terapia del Treno è disponibile per famiglie e persone con demenze, in maniera gratuita e previo appuntamento in Via Acri 124, presso il Salone dell’Umberto I. Accesso da via Cardatori.

19
  • 10:00 -12:00
    2019.11.19-2019.12.24

    La Terapia del Treno è disponibile per famiglie e persone con demenze, in maniera gratuita e previo appuntamento in Via Acri 124, presso il Salone dell’Umberto I. Accesso da via Cardatori.

2021
  • Tutto il giorno
    2019.11.21

    Locandina spazio ascolto RaGi

    Incontro gratuito, salone Umberto I, per SOS-tenere le famiglie. A cura della Dott.ssa Amanda Gigliotti, Psicologa del centro Ra.Gi.

  • 10:00 -16:00
    2019.11.21-2019.12.26

    La Terapia del Treno è disponibile per famiglie e persone con demenze, in maniera gratuita e previo appuntamento in Via Acri 124, presso il Salone dell’Umberto I. Accesso da via Cardatori.

2223
242526
  • 10:00 -12:00
    2019.11.26

    La Terapia del Treno è disponibile per famiglie e persone con demenze, in maniera gratuita e previo appuntamento in Via Acri 124, presso il Salone dell’Umberto I. Accesso da via Cardatori.

2728
  • 10:00 -16:00
    2019.11.28

    La Terapia del Treno è disponibile per famiglie e persone con demenze, in maniera gratuita e previo appuntamento in Via Acri 124, presso il Salone dell’Umberto I. Accesso da via Cardatori.

2930

Supportaci

Scegli tu quanto donare con Carta o PayPal. Puoi selezionare un importo fra quelli disponibili o metterne uno a tuo piacere.
Altro Importo:

Ra.Gi. Onlus Channel