);
Il contenuto di questo sito è protetto, non è permessa la copia.
Privacy Policy
Oltre le demenze. Voce alle famiglie.

Giovanni, marito di Tina: “Con la malattia il nostro rapporto è cresciuto in intensità”

Catanzaro, 19 agosto 2019 – <<Vero che malattia è una cosa brutta e che ci ha sorpresi, ma poteva succedere qualcosa di peggio, lei poteva non essere più con noi. E invece lei c’è, ci sorride, ci bacia, ci abbraccia: tutto questo è per noi famigliari una grande consolazione>>. La presenza, lo scambio di emozioni, la vita nonostante tutto: Giovanni Coglitore, settantadue anni, pensionato, testimonia la dimensione consolatoria del contatto che vive nel prendersi cura di sua moglie Tina, sessantasette anni, con un passato da <<brillante dipendente dell’ex Catasto di Cosenza>>, colpita da demenza frontotemporale con complicanze neurologiche da cui discende anche l’impossibilità di esprimersi con il linguaggio verbale.

<<Il contatto ci aiuta>>, ripete Giovanni. Di conseguenza – spiega – <<il rapporto tra me e mia moglie è cresciuto in intensità, siamo diventati quasi un tutt’uno>>, costruendo giorno dopo giorno relazioni di aiuto che fanno leva sull’empatia e sull’ascolto di bisogni ed emozioni, dando voce alla biografia, alla storia personale di Tina, ai ricordi che parlano di lei: <<Cerchiamo di farla sentire in continuità con il suo passato. Tina voleva vestire bene e la facciamo vestire bene anche adesso; amava il mare e noi, io e i miei figli, la portiamo al mare, amava la musica e le facciamo ascoltare i suoi dischi>>.

Per Giovanni è centrale la dimensione relazionale, sociale, affettiva,  per nuovi ponti di comunicazione possibile: <<Quando Tina vede persone, quando vede i figli e gli amici più cari, sorride, i suoi occhi si illuminano, anche per questo ci è piaciuta la realtà della “Ra.Gi.” e l’atmosfera di accoglienza, la comunicazione, che si crea>> al centro diurno di Catanzaro, dove Tina si reca  due-tre volte alla settimana accompagnata da suo marito.

Nei giorni dedicati alla “Ra.Gi.”, Giovanni e sua moglie partono da Cosenza, la città dove vivono, e mentre Tina trascorre la mattinata al centro, suo marito aspetta leggendo un libro o facendo un giro per i supermercati della zona per poi rientrare insieme a casa: <<Mi dedico a mia moglie totalmente, con passione, anche perché penso che se fosse successo a me lei avrebbe fatto la stessa cosa>>, scandisce Giovanni. Che aggiunge: <<Sono stato sempre al servizio degli altri e della comunità avendo lavorato per quarant’anni in banca ricoprendo inoltre il ruolo di direttore generale; adesso, invece, sono al servizio di mia moglie in collaborazione con i nostri tre figli>>.

In questo nuovo percorso di vita c’è posto pure per le amicizie. Ma non più come in passato. <<Abbiamo ristretto la cerchia di persone che frequentiamo limitandoci a chi sa riconoscere il problema>>, schivando per quanto possibile <<la gente che potrebbe guardarla con atteggiamento di pena>>. <<Un lato positivo della malattia – dice Giovanni – consiste nel fatto che si è manifestata in modo più chiaro la differenza tra amici e conoscenti. Abbiamo fatto una selezione puntando alla qualità dei rapporti e alle persone che ci vogliono bene>>.

————————————————————————————————-

Francesco Ciampa, giornalista freelance, ufficio stampa “Ra.Gi.”

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato sulle novità pubblcate sul sito.

Email *

I nostri eventi

< 2019 >
Ottobre
DLMMGVS
  12345
678910
  • Persone con demenze, verso la realizzazione del loro possibile.

    16:39
    2019.10.10

    Un incontro molto importante ci attende giovedì 10 ottobre a Reggio Calabria. Un momento in cui le demenze acquistano un significato diverso perché ricerca e neuroscienze si incontrano con il possibile benessere corporeo, psicologico, spirituale e sociale delle persone con demenze. Grazie alla. Presidente dell’Associazione Libera-Mente Maria Cara che, in occasione dell’apertura dell’anno sociale ha organizzato questo particolare incontro.

1112
131415161718
  • Terapia del Treno

    17:30 -19:00
    2019.10.18


    CATANZARO – Nel Centro storico amico delle demenze Dementia Friendly Community arriva la Terapia del Viaggio.
    A nome di tutte le persone con Demenze ospiti del Centro Diurno RaGi e di tutte le famiglie ringrazio l’impegno e la vicinanza dell’assessore comunale alle politiche sociali Lea Concolino. Grazie alle progettualità che la RaGi mette continuamente in campo a sostegno delle persone con Demenze e per contrastare la solitudine degli anziani, la città di Catanzaro, avrà la possibilità di disporre di una delle Terapie non farmacologiche strutturalmente più impegnative da offrire gratuitamente ai suoi cittadini più fragili. Si tratterà di un allestimento unico in Calabria, secondo nel sud Italia, 15esima in tutta Italia.
    La location della Terapia del Viaggio verrà inaugurata giorno 18 ottobre alla presenza del prof Ivo Cilesi esperto di fama internazionale nelle terapie non Farmacologiche e resterà a disposizione della cittadinanza del centro storico per circa due mesi, per poi essere allestita in altra sede.
    Questa è la politica della Comunità e della Condivisione collettiva.

19
  • Corso base “Terapia della bambola”

    09:00 -18:00
    2019.10.19

    Clicca il link per scaricare la scheda d’iscrizione e vedere la locandina.

    La Terapia della Bambola è un dispositivo medico in Classe I.

    La Terapia della Bambola, che abbiamo l’onore di ospitare per la prima volta a Catanzaro, è una terapia non farmacologica, ideata dal Dott. Ivo Giovanni Cilesi che aiuta a ridurre i disturbi comportamentali e dell’umore dell’anziano. Attraverso l’accudimento e il maternage della bambola terapeutica la persona attiva relazioni tattili e affettive. Sempre per chi lo ignorasse, COSA IMPORTANTE, c’è da dire è che, la terapia della Bambola e’ un dispositivo medico in Classe I, registrato al ministero della salute V0880-Attrezzatura di supporto all’attività sanitaria-accessori. IDENTIFICATIVO DI REGISTRAZIONE BD/RDM NR 1560853. DATA PRIMA PUBBLICAZIONE 24/05/2017.-

202122232425
  • Incontro in Basilicata

    Tutto il giorno
    2019.10.25

    Non ci sono ulteriori informazioni per questo evento.

26
2728293031  

Supportaci

Scegli tu quanto donare con Carta o PayPal. Puoi selezionare un importo fra quelli disponibili o metterne uno a tuo piacere.
Altro Importo:

Ra.Gi. Onlus Channel