);
Il contenuto di questo sito è protetto, non è permessa la copia.
Privacy Policy
Dai nostri Social Scuola DemenzAlzh

Non c’è più niente da fare (Parte 3)

Dalla pagine Facebook di Villa Adelchi:

“Chi lo dice che per le persone che arrivano nella fase finale della malattia di Alzheimer non ci sia più nulla da fare? Di certo in questa fase non si possono più attivare stimolazioni di carattere cognitivo, il cervello oramai atrofizzato non consente alcun movimento al corpo del paziente, ma non per questo le persone con malattia di Alzheimer non sono più in grado di sentire, di percepire e di ascoltare.
Villa Adelchi del gruppo Citrigno ha deciso di adottare per i suoi pazienti ma in particolare per i pazienti con demenze, il metodo TECI creato dalla dott,ssa Elena Sodano per continuare a dare dignità alle persone con malattia di Alzheimer e altre demenze che altrimenti sarebbero condannate ad una non vita.
Questo rappresenta l’eccellenza di una sanità privata calabrese che non si rassegna e di una relazione di cura che va oltre ogni il limite della malattia”

 

About the author

Elena Sodano

Add Comment

Click here to post a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato sulle novità pubblcate sul sito.

Email *

Supportaci

Scegli tu quanto donare con Carta o PayPal. Puoi selezionare un importo fra quelli disponibili o metterne uno a tuo piacere.
Altro Importo:

I Nostri Eventi

Ra.Gi. Onlus Channel