);
Il contenuto di questo sito è protetto, non è permessa la copia.
Privacy Policy
Ultime News

Alzheimer, il Primo novembre degli ospiti dello Spazio Al.Pa.De.

Partecipazione alla Messa di Ognissanti della Chiesa di S. Maria dell’Assunta, nel quartiere Gagliano.

La purezza di un gesto semplice, che tuttavia racchiude in sé una grande profondità ed è capace di regalare grandi emozioni: una bambina stringe la mano di un uomo, un uomo speciale per il quale un gesto d’affetto sincero rappresenta un tesoro prezioso in una società in cui non viene accettato e viene messo ai margini perché affetto da Alzheimer.

È stata proprio questa l’emozione più grande di un’intensa giornata, una festa di Ognissanti dal sapore molto speciale, che ha visto gli ospiti dello Spazio Al.Pa.De. del Centro Diurno gestito dalla Ra.Gi. Onlus, partecipare  alla Santa Messa svolta presso la Chiesa di S. Maria dell’Assunta, nel quartiere Gagliano.

Dopo mesi di preparazione, durante i quali gli ospiti del Centro hanno potuto esercitarsi con i canti religiosi grazie anche all’ausilio delle volontarie Marinella Genovese ed Annamaria Ciambrone, finalmente le porte della parrocchia si sono spalancate e le loro voci hanno potuto unirsi a quelle delle altre persone per cantare, sorridere e divertirsi insieme, donando e ricevendo qualcosa di prezioso.

Una giornata fortemente voluta dal parroco Don Dino Piraino, che ha dato anche l’opportunità alla comunità di Gagliano di confrontarsi con la realtà della malattia di Alzheimer e delle altre demenze e di vedere con i loro occhi che, nonostante la patologia che li colpisce, queste persone sono in grado di svolgere innumerevoli azioni quotidiane e di stare normalmente in mezzo agli altri, a patto che si rispetti la loro fragilità.

È proprio questo principio che spinge la Ra.Gi. ad aprire le porte del Centro, lasciando che i pazienti partecipino a svariate iniziative, entrando in contatto con la realtà che li circonda, a modo loro, nonostante la malattia.

«Essere affetto da Alzheimer non significa non esistere più. – ha affermato Elena Sodano, psicologa, terapeuta pisco-corporea e presidente della Ra.Gi. – Queste persone ci sono, sorridono, scherzano, sono capaci di relazionarsi con chi sta loro intorno. Occorre soltanto rispettare la loro condizione di persone fragili e la dignità di chi chiede solo di comunicare in modo diverso, perché esprimersi in modo normale è oramai impossibile».

Presso il Centro Diurno della Ra.Gi. Onlus, situato a Catanzaro, in viale Magna Grecia75/21 ed unico in Calabria, viene applicata la metodologia TECI (Terapia Espressiva Corporea Integrata), un metodo di cura che s’impone a livello nazionale come novità assoluta nella cura dei pazienti affetti da demenza e che è stato ideato da Elena Sodano. La Terapia  Espressivo Corporea Integrata dona ai pazienti la possibilità di esprimersi, favorendo il risveglio della loro memoria corporea mediante un approccio espressivo, emozionale, corporeo e cognitivo che tiene conto del vissuto sensoriale, emotivo, affettivo ed esperienziale custodito nel loro corpo.

Queste cure rappresentano una base da cui partire per un percorso che mira a restituire ai pazienti una vita piena e degna di essere vissuta, fatta anche di partecipazione ad eventi pubblici.

La metodologia TECI viene descritta accuratamente nel volume “Il Corpo nella Demenza”, scritto da Elena Sodano, edito dalla Maggioli Sanità e presentato in prima nazionale a Catanzaro nel mese di ottobre.

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato sulle novità pubblcate sul sito.

Email *

I nostri eventi

< 2019 >
Ottobre
DLMMGVS
  12345
678910
  • Persone con demenze, verso la realizzazione del loro possibile.

    16:39
    2019.10.10

    Un incontro molto importante ci attende giovedì 10 ottobre a Reggio Calabria. Un momento in cui le demenze acquistano un significato diverso perché ricerca e neuroscienze si incontrano con il possibile benessere corporeo, psicologico, spirituale e sociale delle persone con demenze. Grazie alla. Presidente dell’Associazione Libera-Mente Maria Cara che, in occasione dell’apertura dell’anno sociale ha organizzato questo particolare incontro.

1112
131415161718
  • Terapia del Treno

    17:30 -19:00
    2019.10.18


    CATANZARO – Nel Centro storico amico delle demenze Dementia Friendly Community arriva la Terapia del Viaggio.
    A nome di tutte le persone con Demenze ospiti del Centro Diurno RaGi e di tutte le famiglie ringrazio l’impegno e la vicinanza dell’assessore comunale alle politiche sociali Lea Concolino. Grazie alle progettualità che la RaGi mette continuamente in campo a sostegno delle persone con Demenze e per contrastare la solitudine degli anziani, la città di Catanzaro, avrà la possibilità di disporre di una delle Terapie non farmacologiche strutturalmente più impegnative da offrire gratuitamente ai suoi cittadini più fragili. Si tratterà di un allestimento unico in Calabria, secondo nel sud Italia, 15esima in tutta Italia.
    La location della Terapia del Viaggio verrà inaugurata giorno 18 ottobre alla presenza del prof Ivo Cilesi esperto di fama internazionale nelle terapie non Farmacologiche e resterà a disposizione della cittadinanza del centro storico per circa due mesi, per poi essere allestita in altra sede.
    Questa è la politica della Comunità e della Condivisione collettiva.

19
  • Corso base “Terapia della bambola”

    09:00 -18:00
    2019.10.19

    Clicca il link per scaricare la scheda d’iscrizione e vedere la locandina.

    La Terapia della Bambola è un dispositivo medico in Classe I.

    La Terapia della Bambola, che abbiamo l’onore di ospitare per la prima volta a Catanzaro, è una terapia non farmacologica, ideata dal Dott. Ivo Giovanni Cilesi che aiuta a ridurre i disturbi comportamentali e dell’umore dell’anziano. Attraverso l’accudimento e il maternage della bambola terapeutica la persona attiva relazioni tattili e affettive. Sempre per chi lo ignorasse, COSA IMPORTANTE, c’è da dire è che, la terapia della Bambola e’ un dispositivo medico in Classe I, registrato al ministero della salute V0880-Attrezzatura di supporto all’attività sanitaria-accessori. IDENTIFICATIVO DI REGISTRAZIONE BD/RDM NR 1560853. DATA PRIMA PUBBLICAZIONE 24/05/2017.-

202122232425
  • Incontro in Basilicata

    Tutto il giorno
    2019.10.25

    Non ci sono ulteriori informazioni per questo evento.

26
2728293031  

Supportaci

Scegli tu quanto donare con Carta o PayPal. Puoi selezionare un importo fra quelli disponibili o metterne uno a tuo piacere.
Altro Importo:

Ra.Gi. Onlus Channel