Privacy Policy Alzheimer ed altro nello Spazio “Al.Pa.De”. Il metodo “Teci” in un libro di Elena Sodano – Associazione Ra.Gi. – Catanzaro );
Il contenuto di questo sito è protetto, non è permessa la copia.
Ultime News

Alzheimer ed altro nello Spazio “Al.Pa.De”. Il metodo “Teci” in un libro di Elena Sodano

Ci sono zone della nostra mente che resistono con caparbietà ad aggressive forme di deterioramento, come l’Alzheimer o altre demenze, venendone intaccate solo molto tempo dopo l’affiorare della malattia. Una di queste è, possiamo dire, il focolare della nostra anima: vi sono custodite emozioni, sentimenti, i ricordi più remoti della nostra infanzia.il corpo nella demenza copertina libro

Da qui, dallo studio della memoria archetipica, dell’istinto e della coscienza, prende vita la Terapia Espressiva Corporea Integrata (Teci), ideata ed elaborata da Elena Sodano, autrice del libro “Il corpo nella demenza” (Maggioli Editore), nato dalla collaborazione con il neurologo Ferdinando Schiavo, la geriatra Alba Malara (presidente della Società Italiana di Geriatria e Gerontologia – sezione Calabria) e il dottor Francesco Sinibaldi della Maggioli Editore.

L’approccio del metodo Teci, in corso di sperimentazione all’interno dello Spazio Al.Pa.De. (Alzheimer, Parkinson e Demenze) di Catanzaro, è al contempo corporeo,  emotivo e cognitivo: tiene conto dei gesti significativi e del vissuto affettivo per risvegliare la memoria corporea delle persone con demenze, dandogli così la possibilità di esprimere attraverso il corpo ciò che, a causa della malattia, è impossibile manifestare verbalmente.

Si tratta di una ricerca trasversale, ovvero di strumenti fisici pensati per raggiungere il mondo interiore dei pazienti, «là dove si nascondono gli apprendimenti gestuali antichi e quelle esperienze incorporate che nessuna devastazione cerebrale può cancellare, perché sono innati in ogni essere umano». Ne risulterà una comunicazione corporea ed emozionale con le persone malate di Alzheimer (o altre demenze) che, oltre a soddisfare gli istinti espressivi, promuove l’esercizio cognitivo e considera le demenze da un punto di vista esistenziale oltre che assistenziale, in quanto «la comprensione del linguaggio corporeo è in grado di capire quello che i pazienti hanno ancora custodito nella mente e nel corpo». Il rapporto tra terapeuta e paziente diviene, così, il fulcro del processo, al punto da scardinare gli usuali modi relazionali e sfociare in pura sintonia emotiva. Alla cui base sta un linguaggio universale che permette di riconoscere segni e gesti i quali, a loro volta, esprimono il vissuto del paziente, restituendogli il senso della sua esperienza.

“Il corpo nella demenza” di Elena Sodano si rivela un inedito contributo a una visione multidisciplinare e olistica di malattie erroneamente relegate al solo ambito mentale: «è come se, al momento della diagnosi, il corpo non fosse tenuto in considerazione – scrive la Sodano – come se diventasse evanescente a causa di una malattia che stacca all’improvviso ogni contatto fisico, emozionale e affettivo. Eppure il corpo “sente”, anche nella fase finale della vita. Per questo la terapia espressiva corporea integrata accompagna i pazienti sino alla fase della totale regressione della loro mente e della completa chiusura del loro corpo».

Elena Sodano, “Il corpo nella demenza. La Terapia Espressiva Corporea Integrata nella malattia di Alzheimer e altre demenze” (Maggioli editore), 156 pagine, € 18,00

About the author

Elena Sodano

Add Comment

Click here to post a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alla Newsletter


I nostri eventi

< 2020 >
Gennaio
DLMMGVS
   1234
567
  • 16:09 -10:30
    2020.01.07-2020.01.10

    Visita alla Caserma Pepe in occasione della Festa del Tricolore

891011
121314
  • 10:30 -12:30
    2020.01.14

     

151617
  • 11:00 -14:00
    2020.01.17

    Visita al canile di San Floro

18
1920
  • 16:00 -19:00
    2020.01.20

    RENDE (CS) 20 gennaio 2020
    Un appuntamento sulle Demenze in Calabria da non perdere.
    La scienza, la medicina, la neurologia, la Terapia non Farmacologica TECI, le famiglie insieme per testimoniare che si può essere LIBERI DALLE DEMENZE se solo ci si accorgerà che esiste sempre lo spazio per “far qualcosa” insieme, per invertire le convinzioni, le ipotesi e le credenze.
    Onoratissima di essere a fianco di scienziati del calibro del prof. Antonio Cerasa e del neurologo professore Maurizio Morelli. Ringraziamenti assoluti vanno al sindaco di Rende Manna ma principalmente all’assessore alle Politiche Sociali Annamaria Artese, alla consigliera comunale Romina Provenzano, all’assessore alla Sanità Mario Rausa.
    Testimonial d’eccezione della giornata sarà l’amico Amaurys Perez
    Vi aspettiamo numerosi al Museo del Presente di Rende.

212223
  • 10:45 -14:00
    2020.01.23

    Passeggiata al Mercatino dell’Usato

2425
2627
  • 10:45 -14:00
    2020.01.27-2021.01.27

    Festa della Memoria e visita al San Giovanni

28293031
  • 16:30 -18:00
    2020.01.31

    Il nostro consueto Dementia Cafè con l’intervento di Amanda Gigliotti e Maria Masciari.

 

Supportaci

Scegli tu quanto donare con Carta o PayPal. Puoi selezionare un importo fra quelli disponibili o metterne uno a tuo piacere.
Altro Importo:

Associazione Ra.Gi. Channel